Via Roma, 1

36010 FOZA (VI)

ALTOPIANO DEI SETTE COMUNI

Tel. 0424 443641

Comune di Foza

Via Roma, 4

36010 FOZA (VI)

Tel. 0424 698003

www.comune.foza.vi.it

p. iva 00537800245

La sezione della Grande Guerra sull’Altopiano occupa l’intero secondo piano del museo, con la narrazione dei crescenti disagi degli abitanti di Foza all’avvicinarsi delle vicende belliche. Si raccontano, con le dinamiche dei combattimenti e degli spostamenti dei fronti di guerra, le sofferenze dei soldati e della popolazione civile. Si illustrano la distruzione dell’antico abitato, la disperazione, le modalità di una lenta ricostruzione nella quale ogni riferimento alla conformazione precedente venne negato, e infine il pericoloso lavoro dei recuperanti, che riuscirono a trovare elemento di sussistenza nella raccolta e nella vendita dei residui metallici della guerra.

Il racconto si sviluppa in un percorso, lungo il quale molte storie illustrano, anche con gli occhi dei contemporanei, le vicende del primo conflitto mondiale. Un apparato didattico tradizionale lascia spesso il posto a monitor, e parte delle vicende sono narrate in un grande tavolo touch screen, che consente una navigazione a volo d’uccello sull’Altopiano, dalla situazione attuale alle varie fasi del conflitto.

La guerra è anche rappresentata, nella sua cruda realtà di dolore e distruzione, in un viaggio, nel quale si viene idealmente trasportati in un tempo sospeso, ove è la rappresentazione stessa delle vicende a determinare il ritmo di acquisizione delle informazioni, in un apprendimento fortemente emozionale del tema bellico.

Ma alla guerra segue sempre la ricostruzione e la volontà di ripresa è raccontata attraverso l’attività dei recuperanti e la rinascita dell’abitato.
Il racconto si conclude fornendo le informazioni e le coordinate per proseguire la visita nei luoghi e lungo i sentieri della guerra, organizzati nell’eco museo. Rimane il monito che alla fine del percorso il museo lancia, affinché non venga mai dimenticato che gli ameni paesaggi montani che caratterizzano l’Altopiano sono stati teatro di dolore, solcati da fiumi di sangue.

Alcune immagini della sezione dedicata alla Grande Guerra:

dalle sale tematiche alla sala “esperienziale” nella quale, attraverso installazioni video e sonore, si vive la drammaticità dell’ambiente della trincea

Museo di Foza - Sezione dedicata alla Grande Guerra


Progetto generale:

Massimiliano d’Ambra - Studio Archeo.Ed

Contenuti storici, testi e immagini:

Mauro Passarin, Vittorio Corà

Design dell’informazione e interfaccia grafica touch screen:

Antonio Busellato, Roberto Busellato - B.LAB design

Il progetto dei pannelli espositivi:

la composizione dei moduli base genera una catena infinita di forme.

Nelle foto accanto due pannelli dedicati al profugato.

Una schermata tipo del tavolo touch screen per navigare l’Altopiano e i luoghi della Grande Guerra:

in evidenza le linee dei fronti austriaci e italiani, i luoghi di battaglia, l’area sensibile attorno al territorio di Foza.

I pannelli sono realizzati in acciaio corten. La loro forma rimanda alle schegge delle granate

GUERRA


… Gli occhi dei soldati, spalancati, cercavano i nostri occhi.

Il capitano era sempre chino sull'orologio e i soldati trovarono solo i miei occhi. Io mi sforzai di sorridere e dissi qualche parola a fior di labbra; ma quegli occhi, pieni di interrogazione e di angoscia, mi sgomentarono.

- Pronti per l'assalto! - ripeté ancora il capitano.

L’assalto!

Dove si andava? Si abbandonavano i ripari e si usciva.

Dove? Le mitragliatrici, tutte, sdraiate sul ventre imbottito

di cartucce, ci aspettavano.

Chi non ha conosciuto quegli istanti, non ha conosciuto la guerra.



Emilio Lussu

Un anno sull’Altipiano